Pubblicato il

La Crisi di coppia nei neo genitori

Molte coppie di neo genitori purtroppo si sfaldano proprio all’arrivo di un figlio,malgrado la gioia immensa mamma e papà alle prime armi non riescono a gestire la nuova situazione familiare,ecco così che si presenta la crisi.

La crisi dei neo genitori incombe quando all’arrivo di un bimbo nella coppia si  crea uno sconvolgimento totale.

Lo sconvolgimento riguarda soprattutto la mancanza di momenti “a due” che dopo l’arrivo di un figlio vengono accantonati se non dimenticati.

Vi parlo come sempre in prima persona,da una mamma che inizialmente ha subito una crisi di coppia,quando ti trovi inesperta con un cuccciolo,stressata ancora dal parto,accumulando notti insonni. Continua a leggere La Crisi di coppia nei neo genitori

Pubblicato il

La festa del papà

Siamo mamme,siamo noi che passiamo,di solito,molto più tempo insieme ai piccoli,ma anche la figura del papà è molto importante nella famiglia,quindi è altrochè importante celebrare La festa del Papà.

 

Idee per sorprendere il papà
happy fathers day

La festa del papà ha cadenza in una data particolare :San Giuseppe,il papà del Signore,oltre che una solita ricorrenza, dobbiamo assolutamente ricordarci un pò anche del suo significato religioso.

Trovo che sia molto importante insegnare ai bimbi che le ricorrenze da calendario sono dapprima religiose e poi un “business” affinchè non si dimentichino mai di avere fede,ma questo è un discorso che vorrei approfondire in un altro momento.

Continua a leggere La festa del papà

Pubblicato il

Il Parto naturale,parliamone

Parto naturale,parliamone

Il parto è il momento più emozionante per una mamma,è la prima volta in cui gli sguardi tra mamma e bambino si incrociano,un ricordo indelebile per sempre nella mente.

Al giorno d’oggi siamo molto più informate rispetto a molti anni fa;tecniche,corsi,foto postate su internet,corsi ecc..

Le mamme in dolce attesa,desiderano documentarsi il più possibile soprattutto per la prima gravidanza,quando ti chiederai “Ma come sarà partorire?Cosa proverò?Sentirò molto male?”

Non si può rispondere con precisione a queste domande in quanto ogni esperienza è soggettiva ed unica,non si possono dare consigli ma solo raccontare la propria esperienza.

E’ doloroso?

Continua a leggere Il Parto naturale,parliamone

Pubblicato il

La Favola del pupazzo Nevino

Una favola ambientata durante la nevicata dei giorni scorsi;

Aveva nevicato abbastanza  nella nostra piccola città,il giusto da poter fare a palle di neve , finalmente dopo molta attesa è arrivata.

Io e Denis decidemmo, per divertimento, di costruire un pupazzo con la neve,carino,piccolo,con un vaso di plastica per cappello,una carota per naso ,le braccia fatte con due rametti e la bocca disegnata con il dito.

Mancò  qualcosa ,gli mettemmo  un pallone tra le sue braccia ramificate,sembrò più reale.

Continua a leggere La Favola del pupazzo Nevino

Pubblicato il

Ludoteca,cos’è e com é organnizzata

 

Voglio parlarvi di uno de nostri modi di passare il tempo in inverno :frequentare la Ludoteca!

Frequentiamo da 2 anni la ludoteca della nostra città,ogni Giovedì e Lunedì pomeriggio.

bty

Cos’è la Ludoteca?

Come dice la parola stessa la ludoteca, è un centro dove i bambini possono giocare insieme,condividere migliaia di giocattoli,frequentare le attività proposte dalle maestre e imparare a stare insieme a bambini della stessa età.

Continua a leggere Ludoteca,cos’è e com é organnizzata

Pubblicato il

Mangiare il cioccolato fondente fa bene

Chiamato “il cibo degli dei” il cioccolato fondente è buono e fa bene alla salute.

Non posso proprio farne a meno,forse abitudine o forse un vizio,dopo i pasti,ma soprattutto dopo il pranzo mi mangio sempre due bei quadrati di ciocco fondente.

Mi da un senso di “soddisfazione”al palato,il vizio del cioccolato l’ho trasmesso anche al mio bambino e al mio compagno,che prima mangiava delle barrette al latte talmente dolci da nauseare.

Oggi la mia famiglia è una grande consumatrice di cioccolato fondente.

Come già vi ho detto ha molteplici punti positivi:

Continua a leggere Mangiare il cioccolato fondente fa bene

Pubblicato il

Il relax della Mamma

Scrivendo questo titolo :Il Relax della mamma,mi sembra quasi “il riposo del guerriero”.

 

Dico la verità,non mi sento un guerriero,anzi,molte volte mi sento una sconfitta,dopo una mattinata a correre quà e là per commissioni con il mio bimbo che spesso perde la pazienza,preparare il pranzo e far le pulizie ,ecco chemi sento letteralmente sconfitta nelle forze.

Continua a leggere Il relax della Mamma

Pubblicato il

Educazione dei bambini,sempre più difficile

Un argomento spesso trattato dai media,educare i bambini.

 

Molte volte, seppure il mio bimbo è piccolo,mi trovo di fronte a un enorme dubbio:

Sto educando nel miglior modo mio figlio?

Penso che sia una domanda che prima o poi tutti ci poniamo,in una società dove l’educazione è stata dimenticata:

salutare e ringraziare sono “modi” primitivi ma che a me piacciono ancora.

Non vi nascondo che moltissime volte mio figlio,spesso in giro,si mette a fare dei capricci ingestibili buttandosi a terra e urlando da “bambino viziato”,io perdo le staffe e cosa succede?

Continua a leggere Educazione dei bambini,sempre più difficile

Pubblicato il

I nostri cambiamenti, da donne a mamme

Oggi affronto un tema che mi riguarda molto.

I cambiamenti che ho osservato in  me stessa da Donna spensierata senza figli ad oggi Mamma a tempo pieno.

Quando sei “ragazza”libera e donna spensierata,ami curare il tuo vestiario,fare shopping,truccarti e cambiarti le scarpe 3 volte al giorno.

Controlli mille volte il cellulare per vedere se le amiche ti hanno scritto o quanti like ha la tua ultima foto postata sui social,vai in palestra quando ti pare e ci stai quanto ti pare.

Scopri che stai diventando mamma, ti si apre un mondo nuovo,cominci ad avere ancora più cura di te stessa per far crescere bene quella meraviglia che porti in grembo.

Curi l’alimentazione,eviti quel bicchiere di vino che ti faceva tanto piacere bere e lasci momentaneamente la dieta,visto che la creaturina ti fa mangiare come un lupo e la fame sarà tua compagna per parecchio tempo.

Truccarti ed andare in palestra non sarà più alla base dei tuoi interessi,cerchi solo vestiti comodi per far stare comoda la creaturina,ti senti goffa ma porti avanti la pancia con orgoglio.

Gli ormoni sballano in continuo; passi dal ridere al piangere in pochi minuti,alternando momenti di sconforto a momenti di piena gioia.

La nascita della creaturina è una cosa sempre emozionante ma la mamma subisce altri cambiamenti,devi riprendere in mano tutto,compresa te stessa,il bimbo ti prosciuga,non hai più tempo nè voglia di curati e vestirti bene.

Dopo la nascita il ruolo di mamma ti scombussola, cambia completamente la vita!

Altrochè truccarsi,curare i vestiti ,i primi tempi manca anche il tempo per fare una doccia per non parlare di andare a fare shopping,quando esci i bimbi piangono,vogliono stare in braccio,mangiare ed essere cullati per fare la nanna.

I caffè con le amiche hanno il tempo contato!I bimbi non amano stare fermi per molto tempo nello stesso posto!

Persino l’intimità con tuo marito avrà il tempo contato!

Passa il tempo il bimbo cresce,le cose iniziano a riprendere una piega,si torna a curarsi.

Ti senti rinascere,ti senti come rifiorita!

Io da poco tempo ho ripreso a truccarmi sempre,rimettere mini gonne e curarmi di più,essere mamma è una cosa meravigliosa ma non bisogna annullarsi,siamo donne,dobbiamo sempre avere cura del nostro aspetto interiore ed esteriore.

Queste righe si riferiscono sempre e solo alla mia esperienza ma credo che in molte condividerete i miei pensieri.

 

Pubblicato il

La storia del Bruco brontolone

Oggi con questo tempo mi sento “ispirata”.

Così vi racconto una storia che al mio bambino piace tantissimo.

“Il Bruco Brontolone” così chiamato per il suo carattere scontroso,si aggirava nell’estate scorsa spesso nel mio giardino.

Gli piaceva mangiare la mia insalata e posarsi sulle foglie dei miei fiorellini.

Il Bruco Brontolone un giorno si posò sulla foglia della mia orchidea,lei lo guardò e gli disse

“Ciao cosa fai sulla mia foglia?Non avrai intenzione di mangiarmela?”

Rispose “No assolutamente,non ti impicciare, io voglio solo guardarti e ammirare i tuoi colori,non so perchè ma mi attirano molto!”

L’orchidea stupita di quella risposta un pò aggressiva,si rigirò a guardare il sole.

Il Bruco Brontolone se ne andò,continuò il suo percorso nel giardino di casa mia,molto lento ma sicuro di sè e con quell’aria un pò da “spavaldo”.

Si rimise nell’orto a mangiarmi l’insalata e a pancia piena andò a dormire nella sua casetta sotterranea.

Il giorno seguente,alla sua uscita vide una bellissima farfalla variopinta posarsi sul fiore che piaceva a lui,pensò ai suoi meravigliosi colori i quali s’intonavano bene con quelli dei petali dell’orchidea,ma si trovò stranito,provava un sentimento estraneo,si sentiva “geloso”che una creatura così bella si fosse posata sul suo fiore preferito.

Profondamente rammaricato tornò indietro e decise di posarsi sul vaso del Girasole.

Il Bruco Brontolone,lo guardò a lungo,notò come questo bellissimo fiore fissava sempre il sole e lo seguiva gli disse:

“ciao ma perchè fissi sempre il sole senza mai staccarti?”

rispose al bruco “Io mi chiamo Girasole,e come il mio nome spiega,io amo il sole,non posso fare a meno di guardarlo ed ogni giorno quando se ne và io mi rattristo e abbasso la testa!”

Il Bruco Brontolone capì che provava lo stesso sentimento per quell’orchidea bellissima che ogni giorno,da tempo lui fissava ma, dato il suo carattere poco socievole,non aveva il coraggio di esprimergli tutte le sue emozioni.

Disse tra sè e sè “Domani gli dico a quel fiore che lo fisso perchè è molto bello!”

Se ne andò,questa volta ringraziando e salutando il Girasole,verso la sua tana a dormire.

Il mattino seguente, il Bruco si svegliò,ma non nella sua tana sotterranea ma sul ramo del ciliegio.

Si spaventò,si sentì strano,non era più un bruco ma una farfalla,le sue ali erano di color viola e bianco,grandissime.

Non era più Il Bruco Brontolone,ma una meravigliosa farfalla.

Volò subito verso la sua amata orchidea

“Ciao Orchidea,bellissimo fiore sono io il Bruco Brontolone,mi riconosci?,ti volevo dire che sei bellissima,ma dato il mio brutto carattere non riuscivo ad esprimermi!”

L’orchidea rispose “Grazie,e tu sei una meravigliosa e bellissima farfalla,eri bello anche prima ma non mi hai mai dato la possibilità di dirtelo,Bruco Brontolone!”

Da allora la farfalla e l’orchidea divennero grandi amici,la farfalla ogni giorno visitava il suo fiore e si vollero bene per sempre.